CONSIGLIO DIRETTIVO

Articolo 11 Consiglio direttivo


Il consiglio direttivo è composto da 7 membri che restano in carica per quattro anni, causa di esclusione dalla nomina del consuiglio direttivo è la già partecipazione presso altre associazioni e/o comitati analoghi e comunque con l'assunzione di incarichi all'interno di dette associazioni e/o organizzazioni.
Il consiglio direttivo:
- nomina a maggioranza assoluta dei prorpio membri il presidente, uno o due vice presidenti, il segretario ed il tesoriere;
- può delegare ai suoi membri determinate funzioni ed incarichi
- promuove e delibera le iniziative ed i provvedimenti dendenti a conseguire i fini previsti del presente statuto;
- redige le relazioni sull'attività dell'associazione a livello locale ed i rendiconti ed i preventivi da presentare annualmente all'assembrea dei propri associati, proponendo l'entità del contributo associativo annuale;
- decide in merito alle domande di ammissione all'associazione e decide, altresì, in merito ai provvedimenti di espulsione;


- delibera gli atti per la gestione economica e finanziaria a livello locale;
- integra, per cooptazione, i componenti del consiglio che, per qualsiasi motivo, non abbiano portato a termine il loro mandato, scegliendo tra i propri associati.
Non può, però, determinare per cooptazione, neppure in tempi successivi, più della metà dei membri del Consiglio;
-dispone in merito al funzionamento dei servizi e degli uffici dell'associazione e provvede all'assunzione ed al licenziamento del personale dipendente, fissandone le retribuzioni e gli obblighi disciplinari;
- prende ogni altro provvedimento che non sia riservato all'assemblea degli associati;
- istituisce, coordina e stabilisce le funzioni e deleghe delle commissioni di studio;
- sottopone per l'approvazione dei propri associati eventuali regolamenti predisposti in uniformità agli indirizzi comunicati ai sensi dell'art. 16 lettera d) del presento statuto.
Al consiglio direttivo non è riconosciuto alcun gettone di partecipazione, verranno comunque riconosciute le eventuali spese sostenute dai suoi componenti per missioni, viaggi e quant'altro finalizzato alle attivita dell'associazione stessa.
Eventuale deroga al mancato riconoscimento del gettone di partecipazione sarà demandato all'aseemblea degli associati con delibera per maggioranza assoluta.
L'assenza ingiustificata di un Consigliere a tre riunioni consecutive comportala decadenza dalla carica, deliberata dal Consiglio in piena autonomia.